giovedì 7 aprile 2011

TERRE ABBRONZANTI

La primavera è arrivata. Ma non sulla nostra pelle, dove a farla da padrone è, per il momento, il pallore invernale, ancora più evidente in queste prime giornate di sole della stagione.

Per fortuna esistono rimedi alternativi, che permettono di ottenere una pelle dorata in tutta sicurezza. Dagliautoabbronzanti alle terre, le nuove formule di questi cosmetici del “sole virtuale” donano luce alla pelle, sono facili da applicare e, soprattutto, non macchiano!
Unico diktat: evitare gli stacchi eccessivi, cercando di ottenere un colorito in armonia con la propria carnagione.
Nella foto: 
pelle ambrata per Constance Jablonski, nel backstage della sfilata Primavera/Estate 2011 di Blumarine.


Bronze Instant Mineral è la terra in pennello creata da Peter Thomas Roth facile da applicare, ma soprattutto perfetta per i ritocchi last minute. Disponibile in 3 tonalità con spf 30 (20,45 euro).

.

Perfetto per intensificare una naturale abbronzatura, Sun Temptation Gel di Pupa è l’ideale anche per donare un colorito luminoso alle pelli pallide. In più, alta percentuale di acqua ed estratto d’alga permettono di applicarlo con facilità, garantendo l’idratazione della pelle (in due tonalità, 17,50 euro)

Estratto di mallo abbinato all’attivo Dha Rapid dona alle Gocce Magiche Viso di Collistar un duplice scopo: autoabbronzante a prova di macchie ed effetto antietà (24,50 euro).


È facile modulare il risultato con Ultra Natural Bronze Care(spf 6) di Lancaster: la sua formula leggera garantisce un’abbronzatura dorata, uniforme e graduale (29 euro).

Delicato come una terra ma setoso come un fondotinta: èTerracotta Skin Fond de Teint Bonne Mine di Guerlain, una polvere fluida che leviga rughe e attenua le imperfezioni. Il tutto con un effetto abbronzante assolutamente naturale (42,90 euro, in due tonalità 01 Blondes e 02 Brunettes).







Nessun commento:

Posta un commento