mercoledì 13 aprile 2011

Capelli, Il grigio va di moda

Non si sa se a lanciare la moda siano state prima le modelle in passerella o le celebrities. Fatto sta che i capelli grigi, a 20 come a 50 anni, non fanno più spavento. Anzi, sono trendy.

Alle ultime sfilate estive, Chanel e Dior hanno scelto raccolti illuminati da ciocche argento e fili antracite. Contemporaneamente, la fashion editor inglese Katie Shillingford(nella foto) si è presentata nella redazione del mensileDazed&Confused con una testa che dal bianco sfuma al nero.


La pop star Lady Gaga e la top model Kristin McMenamy, invece, si sono fatte fotografare sulle copertine di Vanity Fair Usa e Vogue Italia con lunghi capelli grigi. Ma per sfoggiare una testa al passo con la tendenza bisogna conoscere alcuni segreti. Ce li svela l’esperto.


PER CHI DEVE TINGERE I CAPELLI
«Il trend dei capelli grigi ha contagiato donne di tutte le età» spiega Sergio Carlucci, direttore creativo dei saloni Tony&Guy. «Le più giovani vogliono tonalità decisamente argentate. Le over quaranta, invece, preferiscono sfumature antracite».

Per arrivare al grigio partendo da un altro colore, per prima cosa il parrucchiere procede con una decolorazione radicale, che rende i fusti quasi bianchi. «Molto spesso, anche se si usa un prodotto schiarente aggressivo, sono necessari diversi passaggi» continua l’esperto. Si passa poi alla tinta, che si può ottenere in due modi: con colorazioni vere e proprie oppure attraverso un processo detto “ripigmentazione”.



«Nel caso della ripigmentazione, invece, si ricorre a colorazioni a pigmenti pronte, innocue per i capelli, che possono essere usate anche a casa e hanno un effetto più duraturo. Comunque, anche se con il grigio è sconsigliata una tinta uniforme, la decolorazione va ripetuta circa una volta al mese» consiglia l’esperto.


«Un piccolo segreto fai-da-te per mantenerli belli lucidi è scegliere prodotti con pH acido, che chiudono le squame del capello e le rendono scintillanti».


«Fondamentale poi, è l’idratazione dei capelli. Via libera, allora, a maschere arricchite di oli naturali e vitamine e a spray anti-crespo che servono per tenere in ordine la chioma».

L’ideale per chi ha una testa argento è usare shampoo e balsami con pigmenti blu, che contrastano l’ingiallimento. A differenza dei prodotti per capelli colorati, non funzionano per ossidazione, ma sfruttano la porosità del fusto che assorbe il riflesso metallizzato.

Le formulazioni più efficaci contengono vitamina E, estratto di semi di uva e speciali ingredienti che proteggono dal calore e combattono la secchezza.




1 commento:

  1. Quest'anno per mia SOMMA gioia torneranno di moda i tagli meravgiliosi degli anni '70...anni in cui mi sono innamorato del mondo dell'acconciatura femminile!!!
    Spero di vederne tanti in giro...amo lo stile di quel tempo perchè valorizza parecchio i capelli lunghi!!
    Valerio

    RispondiElimina