martedì 15 marzo 2011

Capelli Tendenze Primavera Estate 2011








Raccolte, laterali, da squaw o a spiga di grano. È il momento delle trecce.







Onde morbide, boccoli, mosso selvaggio... Per questa stagione, in fatto di capelli, tutto è concesso. Basta 
siano ricci.


Capelli: la primavera estate li vuole extralarge


Se ti piacciono le pettinature importanti è il momento di approfittarne. A patto, però, che tu abbia capelli consistenti, folti e lunghi almeno fino alle spalle.

Se ami i raccolti, scegli tra una coda a piombo chilometrica, una banana extralarge da portare appena sopra la fronte o una treccia a intarsi fatta con le extension. Se, invece, preferisci i capelli sciolti, hai tre possibilità: un frisé gonfissimo tipo criniera, grandi onde anni quaranta o un caschetto pari. Semplice, sì, ma di un bianco ottico esagerato.











Capelli: per le feste prova il raccolto glam

Quest’inverno va forte il corto. Ma se non hai coraggio di dare un taglio netto ai capelli, prova i nuovi raccolti. Sono glamour e facili da realizzare



Chic
L'acconciatura a destra  è ideale per uno stile bon ton. Un’avvertenza. «Il risultato sarà perfetto se la chioma è sana eluminosa» osserva l’hairstylist.


Asciuga i capelli a testa in giù dopo avere applicato una mousse fissante. Con l’aiuto di una spazzola media, liscia le ciocche una a una lasciando le punte appena mosse.


Casual
La coda morbida è l’esempio perfetto di un look spontaneo e naturale, ma frutto di uno styling attento.

«Per realizzarlo, ci vuole un prodotto volumizzante da applicare dopo lo shampoo» spiega Stefano Milani, direttore artistico di Mitù Wella Professionals.



Grunge
Per chi vuole un look da rockstar e ama lo stile aggressivo, questa coda è perfetta. Realizzarla è abbastanza semplice.


«Prima dell’asciugatura, applica una mousse fissante e passa il phon con diffusore, in modo che, alla fine, le ciocche risulteranno separate e leggermente spettinate» spiegal’hairstylist.


Femminile
Quest’acconciatura romantica e femminile dà il meglio di sé sui capelli dalle tinte delicate, come rame o biondo miele.


«Per realizzare la coda, prima si asciuga la chioma a testa in giù, così si alzano le radici. Poi, si dividono i capelli a ciocche e si arrotolano attorno a una spazzola tonda per dare movimento alle lunghezze» spiega Stefano Milani.


Rétro
«Questo raccolto che strizza l’occhio alle dive hollywoodiane è ideale nelle occasioni più chic» osserva Milani.


«Dopo lo shampoo, si vaporizza un prodotto protettivo e si asciuga con phon e spazzola per ottenere un effetto liscio, ma sempre naturale.



Capelli: raccolti sono più glam






Ma cosa gira in questi tempi per la testa delle donne? Un curioso mix di anni Cinquanta e Sessanta, se si guardano le acconciature raccolte che le modelle hanno fatto sfilare nelle ultime passerelle: capelli che, sfidando la forza di gravità, modellano chignon, code e cotonature "in su" e che sembrano quasi una risposta spiritosa alle chiome "in giù", new-hippy e selvagge, viste negli anni passati.


Così, solo per fare qualche esempio, la sensuale Jennifer Lopez e la trasgressiva Amy Winehouse rinunciano malvolentieri alla loro "cofana" (impeccabile la versione della prima, effetto dopo l'uragano quella della seconda).


                                                                                   Nella foto: Katy Perry.


LA QUEUE DE CHEVAL
La coda di cavallo da portare altissima sulla testa, con o senza frangia, tipica degli anni Sessanta, oggi è sfoggiata spesso da Katy Perry, Victoria Cabello e Naomi Campbell.

Per la coda di cavallo, sui capelli asciutti, per creare un effetto lucido, si può stendere la Pomata Brillantezza iStylers di Indola(dal parrucchiere).





Come si realizza
"E' un'acconciatura elegante e fresca che dona a tutte, a meno di non avere un viso troppo lungo" commenta Sergio Carlucci. "Se i capelli non sono lisci, si può usare la piastra, dando però un'asciugata finale a testa in giù con il phon. Si raccolgono i capelli ben stretti alla sommità del capo con un elastico, che andrà nascosto con qualche giro di una piccola ciocca di capelli (da fissare, alla fine, sotto la coda con una forcina). Infine, si stabilizza l'acconciatura, eccetto la coda, con tanta lacca".

Via il crespo con un prodotto di styling. ControlLisse di Biopointpromette ottimi risultati (6,45 euro).









L'idea in più
Per dare volume alla coda si possono usare gli elastici-toupé, dotati di un'extension nella tonalità dei propri capelli (nelle profumerie più fornite o su internet: www.loacenter.com).

Due in uno: Frizz-Ease Hair Serum di John Frieda elimina il frizz e lucida i capelli (dal parrucchiere).







"Un po' signora borghese anni Cinquanta, un pizzico rockabilly con una deriva di rock&roll: ecco come si portano ora i capelli raccolti" afferma Sergio Carlucci, di Toni&Guy Italia.

"Senza rinunciare mai al gusto tutto femminile per la metamorfosi: in una serata speciale, magari con un abito favoloso, è bello sfoggiare una testa insolita e dall'architettura un po' complicata". Queste acconciature dalla forte struttura, poi, donano a tutte.

Nella foto: Scarlett Johansson.

PER LA REALIZZARLO  USARE:






LO CHIGNON COTONATO
Un'acconciatura intramontabile, algida ma dalla sensualità bollente: ieri Kim Novak (come nella Donna che visse due volte di Alfred Hitchcock), oggi Scarlett Johansson.

Un raccolto importante dev'essere anche brillante. Sparkling Mist Texture Expert di L'Oréal Professionnel lucida a lungo (dal parrucchiere)



















Come si realizza
Dopo lo shampoo e la schiuma volumizzante, si asciugano i capelli a testa in giù con una spazzola piatta di crine. "Spazzolarsi con il phon" consiglia Cyrille Cinzia "gonfia ed evita le onde: per il maxi chignon, infatti i capelli devono essere liscissimi". A questo punto, si disegnano con il pettine due righe laterali e si ferma momentaneamente il ciuffo che si è creato al centro con una pinza.

La grossa ciocca posteriore di capelli va acconciata in un torchon piuttosto alto, aiutandosi con le forcine. Si cotona il ciuffo centrale e lo si fissa a sua volta al torchon, passando su tutta la testa una generosa dose di lacca, tenendo lo spray a 30 centimetri dai capelli. "Unica condizione per questa acconciatura" precisa Cristina Salvatori "è avere il ciuffo di una sufficiente lunghezza per essere ancorato allo chignon posteriore".

Blow Dry Cream Urban Style, sui capelli umidi, facilita il brushing (nei saloni Jean Louis David).











«Successivamente si crea una riga centrale e si portano i capelli all’indietro fino a formare una coda bassa, lasciando volutamente sfuggire qualche ciuffo». Ultimo tocco, uno spray lucidante.

Fashion Pixel dà volume e difende i capelli dall'effetto del phon,Creattiva (dal parrucchiere).















"Bisogna stare solo attente" prosegue Sergio Carlucci, di Toni&Guy Italia "a non eccedere in cotonature eccessive.

Sì ai capelli composti e raccolti, anche perché valorizzano collo e décolleté, slanciano e regalano qualche prezioso centimetro. Non dimentichiamo, però, di attualizzare il revival contenendo il volume, soprattutto ai lati del viso.

Nella foto: Christina Aguilera.

















      






LA BANANA ALTA
Christina Aguilera, Lady Gaga, Alicia Keys esibiscono questo torchon con ironia e classe: centrale o "sulle ventitré" non passa certo inosservato.

Per la banana, con la Fixing Mousse Silk&Gloss di L'Oréal a tenuta iper forte modellare l'acconciatura è più facile (4,60 euro).























Come si realizza
"Chi decide di cimentarsi con la banana alta, deve imparare a scolpire i capelli" spiega la hair stylist Cristina Salvatori. "Vanno modellati ancora umidi e dopo aver passato su tutta la testa una ricca quantità di gel. Con la testa in giù, li si raccoglie tutti tranne una ciocca laterale. A questo punto, si arrotolano a torchon e li si assicura più in alto possibile con molte forcine.

L'ultima ciocca, infine, va fissata sopra la banana: conviene aiutarsi con delle mollette da inserire all'interno del "cannolo", nascondendole il più possibile. Per l'asciugatura, niente phon, ma qualche ritocco con un pettine a coda e, eventualmente, altro gel".

Nivea Color CrystalGloss fissa l'acconciatura e protegge i capelli appena colorati (4,25 euro).









L'idea in più
Forcine e mollette non devono vedersi: meglio scegliere sempre quelle del proprio colore di capelli (ne esistono di ogni tinta).

Shine Maker Vavoom di Matrixelimina il crespo e lucida (dal parrucchiere).
























Ma è possibile realizzare un torchon o una banana senza essere un parrucchiere professionista? "Certo che sì" assicurano Cyrille Cinzia e Cristina Salvatori del salone Event a Forte dei Marmi.

"Basta non arrendersi al primo tentativo, ma insistere finché non si ottiene il look desiderato. A quel punto non resta che ingessare i capelli con la lacca e il risultato potrà competere con quello ottenuto da un hair-stylist professionista".

Nella foto: Miley Cyrus.
IL RACCOLTO CON BANDANA
Il fazzoletto di cotone in testa piace a donne e uomini, assicura un divertente look da pirata dei Caraibi. Ma il modo più di tendenza è quello esibito dalla cantante americana Miley Cyrus: un raccolto con ciuffo lungo e bandana usata come un cerchietto.

La cera Shine.On di Framesi aiuta a modellare l'acconciatura e idrata i capelli (dal parrucchiere).



Come si realizza
"La bandana portata in maniera così sbarazzina" sottolinea Cyrille Cinzia "è perfetta per le ragazze che non hanno voglia di acconciature impegnative ed elaborate. Per questo motivo consiglio di raccogliere prima i capelli dietro in modo volutamente casual. E se anche si vede qualche forcina e scappa qualche ciuffo, va benissimo!

Si annoda poi la bandana, dopo averla arrotolata su se stessa. Resta solo da dedicare qualche cura particolare al ciuffo, che va steso con phon e spazzola rotonda o, per un effetto davvero superliscio, con la piastra".

Per districare i capelli dopo lo shampoo c'è Acqua Light, balsamo senza risciacquo di Pantène (6,29 euro).


L'idea in più
E' importante scegliere la bandana della giusta dimensione, cioè quanto basta per legarla con un piccolo doppio nodo (il fiocco mai!): una over-size, con le ciocche penzolanti, annullerebbe l'effetto modaiolo.

Per definire ciuffi e onde che si lasciano sfuggire dalla bandana, c'èCurls Rock Amplifier diCatwallk by Tigi (dal parrucchiere).




Nessun commento:

Posta un commento