martedì 15 marzo 2011

Bastano 20 minuti per dimagrire.

A Parlare è Federica Pellegrini, prima donna italiana ad avere vinto una medaglia olimpica nel nuoto( Pechino 2008). A noi dà qualche lezione di nuoto. Un'intervista a bordo piscina, molto rilassata, che mescola trucchi per dimagrire e qualche avvertimento beauty.     
- Allenarsi nuotando: quante volte si deve andare in piscina? "Dipende dagli obiettivi: se si vuole dimagrire bastano 20 minuti, ma tutti i giorni.
- Se non hai tempo? "Un'ora piena due o tre volte alla settimana".
- Quale stile scegliere? "All'inizio consiglio quello che riesce meglio".
- Perché? Iniziare a nuotare è molto faticoso. Questo è il motivo per cui si consuma tanto".
- Dopo quanto tempo cominci a sentirti allenata? "Un mese: se nuoti con costanza, inizi ad avere fiato, forza".
- E se vuoi dimagrarire ancora? "Allora, devi variare gli stili".
- Perché sorridi? "Perché c'è sempre uno stile che non ti viene e che richiede maggior dispendio energetico. Ce l'ho anch'io".
- Ma dai, non ci credo. Qual'è? "E'la rana: nuoto, nuoto e mi sento sempre nello stesso punto".
- Se vuoi scolpire il fisico, come devi nuotare? "A rana, appunto, Se fatta bene ti disegna un corpo perfetto, ma anche il delfino: faticoso, però potente".
- Ok, stile per stile: cosa sbaglia nella rana? " E'difficile avere coordinazione tra braccia e gambe, anch'io non ce l'ho.
- Stile libero? "Si tende ad accorciare la bracciata: il braccio entra in acqua all'altezza della testa. Accade perché non hai equilibrio e così ti ritrovi a fare più bracciate".
- Dorso? Ah, è più facile, hai la schiena che appoggia in acqua. Capita però di perdere la traiettoria: devi cercare punti di riferimento sul soffitto e guardarli."
-Quante vasche deve fare un buon nuotatore? 40 vasche, ovvero 2 chilometri. E'un ottimo obiettivo da porsi: conta che io in un'ora faccio 4 chilometri".
- Porsi obiettivi è importante? "Fondamentale: nel nuoto ci vuole tenacia, tanti dicono sia un pò noioso.
- Eh sì, sa un trucco antinoia? "No. A me in piscina piace pensare: ho un'indole solitaria".
- Altro problema: il cloro. Ma tu come ti proteggi? "Mi idrato tantissimo, con creme per il corpo, per il viso, maschere per i capelli, oli essenziali. E ho anche un trucco".
- Quale? Il bagnoschiuma all'olio di oliva. Dopo aver provato di tutto, posso dire che è l'unico che idrata molto ed elimina ogni residuo di cloro".
- Per i capelli invece? "Uso oli essenziali e maschere. Ma devo dire che le cuffie al silicone proteggono bene".

Stefano Morini allena tutti i giorni Federica Pellegrini. E qui ha stilato per noi 3 programmi per chi vuole darsi al nuoto. Prima, segnala 4 cose da tenere a mente.
1. "Scegliere il nuoto per dimagrire ed essere toniche, controllate innanzitutto la vostra frequenza cardiaca: dovrà assestarsi sui 150 battiti al minuto. Solo così starete lavorando efficacemente.
2. "Nuotare per circa 45 minuti e fatelo tre volte a settimana.
3. "Ricordate che potete scegliere le cosiddette distanze di frazionamento per riprendere fiato. Per esempio, potete dividere 150 metri in 3 x 50, così riposerete ogni 50 metri. Il tempo in cui rimarrete fermi oscillerà tra i 5 e i 30 secondi a seconda di quanta distanza avete percorso.
4. "Una volta diventate brave, inserite le palette per aumentare l'attrito e allenare le braccia, le pinne per effettuare nuotate complesse (braccia e gambe) o per allena unicamente e le gambe (userete allora la tavoletta).

Nessun commento:

Posta un commento