lunedì 14 marzo 2011

Anoressia. Cos'è?


Cos'è l'Anoressia:
L'anoressia è un disturbo del comportamento alimentare dalle origini nosografiche molto antiche. Il termine anoressia deriva dal greco ανορεξία (anorexia): "mancanza di appetito", ma il significato che noi oggi gli attribuiamo viene introdotto nel 1873, quasi contemporaneamente, da Charles Lasegue (anoressia isterica) a Parigi e da William S. Gull (anoressia nervosa) a Londra. Fu lo stesso Lasegue a fornire la prima descrizione approfondita del nucleo psicopatologico centrale del disturbo.
L'anoressia nervosa (AN) viene diagnosticata in presenza di un individuo - di solito di sesso femminile (90-95 % dei casi) - che presenti i seguenti sintomi:
- una magrezza estrema (non costituzionale) con rifiuto di mantenere il peso al di sopra di una soglia minima di peso ritenuta normale (il peso del soggetto deve essere sotto l'85% del peso previsto in base all'età ed alla altezza e/o l'indice di massa corporea - BMI -inferiore a 17,5)
- una forte paura di ingrassare anche in presenza di un evidente sottopeso
- una preoccupazione estrema per il peso e l'aspetto fisico, che includa sia una alterazione del vissuto corporeo, sia una importanza eccessiva data al peso nei riguardi della propria autostima, o ancora il rifiuto di ammettere la gravità delle proprie condizioni fisiologiche
- nei pazienti di sesso femminile, una amenorrea (sospensione del ciclo mestruale) che dati da almeno tre mesi.
- spesso, ed è difficile accorgersene, i soggetti affetti da anoressia nervosa sono bugiardi con se stessi e con gli altri e fanno di tutto per nascondere questa loro malattia.

Esiste una sorta di venerazione della magrezza" dichiara Marjorie Wallace, membro di un'organizzazione privata che si occupa di aiutare le persone affette da problemi di anoressia - e se a questo si aggiunge l'esempio di persone famose può diventare molto pericoloso".

 Proprio a proposito dei danni che può causare il tentativo di emulazione da parte del pubblico femminile, che aspira ad avere corpi sui quali certi abiti possano “cadere” alla perfezione, è stata interrogata Fabiola De Clerq, Fondatrice e Presidente dell’Associazione ABA.
 
In una delle molte interviste rilasciate nell’ultimo periodo,Fabiola De Clercq ribadisce come molto spesso i problemi con la famiglia, con i genitori, oppure l’abbandono da parte di un fidanzato, un lutto, un trauma, si incastrino con quella che ormai è diventata la “dittatura della magrezza”, favorendo l’instaurarsi di un disturbo alimentare.
Le cose non cambiano quando proviamo ad accendere il computer.



"È sempre più frequente" afferma infatti Fabiola De Clercq "Trovare (anche su facebook) foto in cui vengono esibiti corpi troppo magri, non solo da parte di ragazzine,  ma anche da parte di donne adulte che, arrivate ai 50 anni senza ossessioni dovute al loro aspetto fisico, iniziano a mostrare il desiderio di diventare anoressiche.
 
Un problema quindi, quello dell’anoressia, che sembra allargarsi a macchia d’olio, ma che non si può ricondurre esclusivamente ai tentativi di emulazione".
 
Queste donne infatti non rifiutano solamente il cibo, ma rifiutano tutto,  anche la vita.
Proprio per questo l'intervento di chi, come ABA, interviene nelle problematiche legate all'anoressia consiste nell’offrire alle persone uno spazio adeguato per esprimere il disagio che provano ed accompagnarle in un percorso di guarigione, perché dall’anoressia e dalla bulimia si guarisce. Assolutamente.



le star che hanno sofferto o vanno soggette a disturbi alimentari?


IN FORSE:

Nicole Richie
 - Prima della gravidanza Nicole aveva perso improvvisamente molto peso, ma aveva dichiarato che si trattava solo di un po' di stress. Ha comunque deciso di rivolgeri a un nutrizionista.

Kate Bosworth
 - Anche questa giovane attrice ha fatto preoccupare apparendo estremamente emaciata, ma ha sempre sostenuto di non soffrire di anoressia, e adesso ha recuperato le sue belle forme.

Angelina Jolie - E' sempre stata molto magra, ma nel 2007 stava letteralemente scomparendo. Anche Angelina ha motivato la perdita di peso con lo stress causato dalla morte della madre. Ora è incinta, e più in forma che mai.

Renee Zellweger - Ha dichiarato di avere un rapporto molto problematico col cibo, e si sottopone a diete drastiche abbinate a regimi sportivi pesantissimi. Il risultato è sotto agli occhi di tutti.

Keira Knightley - Sostiene di essere solo magra per costituzione. Recentemente ha vinto la causa che aveva intentato contro il Daily Mail che l'aveva pubblicamente accusata di essere un pessimo esempio per le adolescenti.

Nicky Hilton - Ultimamente appare di una magrezza preoccupante, ma sostiene di essere la stessa di sempre, che sono solo certe foto a farla sembrare troppo filiforme.

DI SICURO:

Calista Flockhart - Nell'aprile del 2006 la protagonista di Ally McBeal ha ammesso di soffrire di anoressia: "Lavoravo 15 ore al giorno sul set, e sapevo che la serie doveva finire, ma era diventata la mia vita. ho cominciato a mangiare sempre di meno, a fare troppo sport, spingendomi al limite e facendomi del male."

Mary-Kate Olsen - Nel 2004 ha cominciato a seguire un programma per uscire dal vortice dell'anoressia

Christina Ricci - Ha recentemente confessato di aver sofferto di anoressia durante a delicata fase dell'adolescenza

Britney Spears
 - Ha confessato di aver sofferto di bulimia per nove anni, fino alla prima gravidanza

Renee Zellweger
 - Ha dichiarato di avere un rapporto molto problematico col cibo

MAI E POI MAI:
Beyonce KnowlesScarlett JohanssonAmerica FerreraJennifer LopezMandy Moore e Katherine Heigl sono delle sostenitrici dichiarate della buona tavola. Vanno fiere delle proprie curve, e a questo devono parte del proprio successo!


Fatto sta che di Keira Knightley e di Angelina Jolie ci sono delle foto che documentano la loro magrezza.





 




Nessun commento:

Posta un commento