sabato 4 ottobre 2014

SOS BRUFOLI

Buonasera ragazze,
stasera scrivo questo piccolo post condividere con voi la mia esperienza per quanto riguarda gli sos brufoli. Una settimana fa mi è comparso in viso appunto un brufolo, da qualche giorno era piazzato in viso e non andava via, stanca di guardarmi allo specchio e vedere questo inestetismo fastidioso sono uscita per comprare uno degli sos brufoli in commercio. Ho optatato per Topexan o Garnier. Premetto che in estate avevo provato l'sos spot killer della Essence che è stato molto più efficace della mia scelta attuale, peccato che si sia seccato dopo neanche un mese. Tornando a Topexan e Garnier, la mia scelta è ricaduto su Garnier, sia perchè la mia pelle pur essendo mista non è acneica, sia perchè Topexan come prodotto è abbastanza forte. Entrambi contengono acido salicilico, il Garnier ha vitamina b3, zinco ed eucalipto, il topexan la clorexidina digluconato.
Fino alla fine continuavo ad essere indecisa, sono sincera, qualcosa mi diceva che qualche altro prodotto sarebbe stato meglio. 



Ho cominciato ad applicare l'sos anti-imperfezioni della Garnier la sera stessa in cui l'ho acquistato, ma il giorno dopo il brufolo sembrava essersi esteso, essere peggiorato. Ho continuato l'applicazione più volte al giorno per tutta la settimana ed ancora oggi eccolo quì. 
Come vedete anche nella foto in cui sono truccata il brufolo è evidente ugualmente




Ragazze, per me questo prodotto è sconsigliatissimo. Vorrei prenderlo e buttarlo nella pattumiera se solo non fosse costato 6 euro. 
Questo è il mio modesto parere e la mia esperienza, fatemi sapere le vostre se vi va, un bacione.
Lorena






venerdì 27 gennaio 2012

I BENEFICI DELLO SPORT

Pare che lo sport oltre a mantenere in forma i muscoli ed il cuore, faccia bene anche alla memoria. E'stato rivelato da una ricerca condotta dall'Università di Dublino. La motivazione sarebbe che ne l sangue di chi fa sport sono più alti i livelli di una sostanza: BDNF, benefica per le cellule nervosa. 

mercoledì 28 settembre 2011

Fabio Volo


si sono incontrati, a quelle coppie che ogni tanto dicono di odiarsi e magari si odiano davvero a volte, a quelle coppie che hanno sempre paura di perdersi, credo a quelle coppie che quando fanno pace si sentono più unite di prima. (F. Volo). 

venerdì 9 settembre 2011

LE IMPRESCINDIBILI REGOLE DEL MAKE UP

Quando gli occhi sono messi in risalto tutto il resto deve passare in secondo piano. Le labbra devono essere colorate da un colore delicato, o leggermente aranciate, o rosate o opache. Le guance enfatizzate da un blush pesca che si sposi perfettamente col colore del rossetto.
Stessa regola vale per le labbra, se sono in risalto, gli occhi dovranno essere di tonalità neutre.




IL MODO MIGLIORE PER APPLICARE L'EYELINER

Ritenevo importante trascrivere in poche righe, x me e x voi, quanto letto su una rivista riguardo l'applicazione dell'eyeliner, sia perchè io lo uso da anni e x me continua ad essere difficile metterlo, sia xkè ho pensato a chi potesse avere lo stesso mio problema.
Per tracciare una linea precisa sia con l'eyeliner liquido che con la matita-eyeliner, che col gel eyeliner è consigliato appoggiare i gomiti su un piano orizzontale. Consigliato è anche guardare in basso durante la prima applicazione che va dall'angolo interno dell'occhio fino a metà; per la seconda passata invece è consigliato alzare il mento, inclinare leggermente la testa all'indietro e sollevare con il dito indice l'arcata sopraccigliare. Alla fine si termina disegnando una virgola finale. Si conclude applicando una dose abbondante di mascara sulle ciglia superiori ed inferiori. Il colore dell'eyeliner può essere nero intenso, grigio o blu notte.
Io aggiungo che l'eyeliner adesso si trova in tutti i colori, specie in estate, dal verde, al turchese, al petrolio, al marrone, all'azzurro e così via.





venerdì 19 agosto 2011

PER CAPELLI PIù LUCIDI USATE MIELE E LIMONE

Dopo lo shampoo il segreto è risciacquare sempre abbondantemente con acqua fresca: solo in questo modo si eliminano i residui del detergente che altrimenti possono creare irritazioni e pruriti.
Ricordiamoci che le chiome trattate chimicamente, cioè con permanente, tintura o colpi di sole, e anche quelle ricce sono più esigenti perché tendono a disidratarsi con maggiore facilità.
Quotidianamente massaggiamo per cinque o sei minuti il cuoio capelluto con i polpastrelli: riattiva la circolazione. 
Con il caldo evitiamo l'uso di piastre e arricciacapelli. 
Proprio ora, in estate, i capelli richiedono cure maggiori perché, sia che siamo al mare sia che siamo in città, vengono"aggrediti"dal sole e dal caldo e dal caldo e possono diventare secchi, sfibrati, opachi. Ma per evitare di rovinare la chioma e per mantenerla sempre morbida, lucente e idratata le semplici regole da seguire sono: proteggere i capelli sempre con un prodotto specifico quando siamo al sole, anche in città; lavarli con uno shampoo non aggressivo diliuto con l'acqua; evitare se possibile di usare l'asciugacapelli; adoperiamo sempre il balsamo e, una volta alla settimana, fare una maschera idratante o un impacco emolliente, che possiamo preparare anche in casa con ingredienti semplici quali miele, limone, olio di oliva, uova.
Per mantenere capelli sani e belli nonostante l'aggressione di sole e caldo. E'bene applicare una protezione solare in città perché i raggi colpiscono e danneggiano le chiome non solo al mare. Consigliato usare una crema o un olio specifico, o in alternativa una normale crema per il viso. Se siamo al mare o in piscina, sciacquiamo i capelli con acqua dolce e facciamo lo shampoo solo la sera con un prodotto non aggressivo diluito con un pò d'acqua. Evitiamo, se è possibile, di usare l'asciugacapelli, mettiamo sempre un balsamo e, una volta alla settimana, facciamo una maschera che possiamo preparare anche in casa con ingredienti semplici quali miele, limone, olio di oliva, uova.

UNA RICERCA RIVELA CHE...ADDIO LE MAXI TAGLIE.

L'oggetto in questione è il seno, gli uomini e le donne italiane, preferiscono le forme naturali. Perfetta una terza misura. Lo rivela una ricerca condotta. Sono favorevoli, a patto che il seno non sia eccessivo. Sul volume vincono la forma ed il tono.

































Torna di moda avvolgere i capelli da fasce colorate e larghe.

La fascia ideale x capelli lunghi può nascondere un mini chignon, oppure, fermarli semplicemente all'indietro. Le versioni più attuali sono da abbinare agli abiti, in tessuti lucidi e colori brillanti, dal turchese al fucsia.





lunedì 8 agosto 2011

LE STAR SCELGONO DI LEGARE I CAPELLI


La soluzione più veloce rimane quella dell’intramontabile coda di cavallo.
Conosciuta da sempre come alternativa pratica e veloce per risolvere il problema dei capelli non propriamente freschi di lavaggio, la coda di cavallo (per gli inglesi ponytail) è ormai a tutti gli effetti un’acconciatura assolutamente fashion. E il merito va alle tante star che scelgono di sfoggiarla in occasione di red carpet ed eventi ufficiali.
                                                  Olivia Wilde ha scelto la coda di cavallo per l’anteprima del film Cowboys and Aliens.

Per Angelina Jolie la coda più classica ha un tocco di volume sulla parte superiore del capo ed è “accessoriata” di frangia.


Stile vintage per la rossa Emma Stone.


Ultraliscia e lunghissima, invece per Nina Senicar.

Una conturbante Bar Refaeli mostra le spalle, rivelando il gioco ondulato della sua ponytail.